Come pulire i cavalli grigi

I cavalli dal mantello grigio sono bellissimi 😍 Nella nostra scuderia abbiamo la fortuna di averne due: Becky e Isa.

I nostri ragazzi, durante il Winter Camp , hanno imparato alcune curiosità su questo mantello particolare:
– prima di tutto non si dice CAVALLO BIANCO ma CAVALLO GRIGIO anche quando il colore del pelo è molto chiaro e tendente al bianco. Si parla di mantello bianco solo nel caso di cavalli ALBINI che hanno tutta la pelle rosa.
– Ci sono diversi tipi di mantelli grigi: per esempio abbiamo constatato che il mantello di Becky viene definito GRIGIO TROTINATO (pelo bianco con puntini grigi e marroncini su tutto il corpo) mentre quello di Isa si chiama GRIGIO POMELLATO (pelo bianco con pomelli in diverse tonalità di grigio soprattutto sulle estremità degli arti e sulla groppa).
– Il mantello dei cavalli grigi cambia durante tutta la loro vita: nascono solitamente bai, morelli oppure sauri e più invecchiano più diventano chiari.
– I cavalli grigi si sporcano di più degli altri perché in natura nel branco sono più riconoscibili dai predatori per colpa del loro mantello candido e allora tendono a rotolarsi nel fango e nello sterco per cercare di confondersi meglio con i loro compagni.

I cavalli grigi tendono a sporcarsi più facilmente e risultano più difficili da pulire ma ci sono alcuni ‘trucchi’ che possono aiutarci a velocizzare le operazioni e ottenere un ottimo risultato.

Come prima cosa servirà una pulizia quotidiana con striglia e brusca, usate molto energicamente, insistendo sulle macchie giallastre.
Se le condizioni meteo lo permettono la soluzione migliore è quella di fare una doccia usando sapone di Marsiglia oppure uno shampoo apposito per cavalli grigi. 🌞🚿
In inverno una buona alternativa può essere quella di fare una saponata, applicando della schiuma di sapone di Marsiglia sulle zone sporche e rimuovendola dopo 5 minuti con una spugna inumidita.
Un altro aiuto in inverno è lo shampoo a secco, ne esistono in commercio di specifici per i cavalli grigi!
Uno strumento molto utile è la pietra pomice che va strofinata sulle macchie con movimenti energici e circolari dopo le normali operazioni di strigliatura.

Un metodo antico consiste nell’usare la cenere della paglia, aggiungendo acqua fino a renderla pastosa, spalmarla sulle macchie, lasciarla asciugare e poi spazzolarla via con la brusca. 🌾🔥

Esistono poi metodi ‘bizzarri’ ma funzionali che abbiamo provato sui nostri cavalli grigi con discreti risultati:
– Lo spray Caf, un disinfettante veterinario dal particolare colore blu, diluito in acqua, molto utile specialmente per sbiancare la coda. 🔵
– L’acqua ossigenata, spruzzata sulle macchie e rimossa dopo qualche minuto con una spugna umida.
– Il Ketchup usato come impacco per la coda, lasciato agire dieci minuti e poi risciacquato con sapone di Marsiglia. 🍅

Ricordate che anche mantenere il box sempre pulito e con una lettiera abbondante contribuisce ad avere un cavallo meno sporco! 🐴💩

Speriamo che questo articolo vi sia piaciuto, se conoscete altri trucchi per pulire i cavalli grigi descriveteceli con un commento e noi li proveremo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *